Come diventare organizzati – Parte 1

Da qualche anno mi sono appassionata alla lettura di blog dedicati all’organizzazione, minimalismo e allo stile di vita zen. Ho deciso di tradurre qualche post e di pubblicarlo su questo blog. In particolare seguo il blog e il profilo instagram di una ragazza americana che si occupa di organizzazione, minimalismo e vita quotidiana e ho deciso di tradurre alcune parti.

Oltre a tradurli proverò a seguire i suoi consigli adattandoli alle mie esigenze e ai miei gusti.

Chissà che non trovi finalmente il mio personale modo di organizzare casa, vita lavorativa, vita privata! Il famoso “work-life balance” del freelance!

Vi lascio la traduzione in italiano del primo post sull’argomento organizzazione! Buona lettura!

******************************************************************************

INDIVIDUARE LA FUNZIONE DI OGNI CAMERA. 

Per diventare organizzati davvero, la prima cosa da fare è un giro della casa, osservando ogni stanza e identificando la sua funzione principale nella vita quotidiana. Per essere davvero organizzati e vivere una vita semplice, dobbiamo comprendere, cogliere e progettare ogni camera per la funzione e lo scopo unico cui è destinata. Solo allora le cose saranno organizzate, troveranno un posto e ogni spazio sarà come un santuario.

Ogni spazio nella nostra vita ha una funzione di base. Uno Scopo. Talvolta lo scopo di una stanza è deciso ancora prima di entrare in casa. Un architetto ha progettato le caratteristiche di base di un ambiente come nel caso della cucina e del bagno. E questi spazi nella maggior parte dei casi possono essere utilizzati solo per lo scopo per cui sono stati progettati (un bagno ad esempio difficilmente diventerà una camera da letto!) Nella maggioranza dei casi tuttavia, la destinazione di ogni spazio è lasciata a noi, che l’abitiamo, allo scopo di realizzare uno spazio davvero unico per noi e la camera.  

IDENTIFICARE LA VERA FUNZIONE DELLE CAMERE

Utilizzando la mia casa come esempio, la funzione principale del nostro soggiorno è quella di essere un luogo in cui vedere la TV (in questa camera si trova l’unica TV della casa) e la funzione secondaria è di essere un’area giochi per Amelia. La funzione principale delle nostre camere da letto è di essere un luogo in cui dormire e rilassarsi e trascorrere del tempo insieme. Ogni camera nella nostra casa ha una destinazione precisa, un compito, una personalità unica. Comprendere il loro ruolo unico o lo scopo è la chiave per tenere ogni spazio organizzato e lavorare in maniera efficiente e fluida. 

Il primo passo per diventare davvero organizzati è comprendere il ruolo che ogni spazio ha nella vostra vita. Se vi guardate intorno, vedete camere e spazi che non rispecchiano l’idea di base cui essi sono destinati? La vostra camera da letto sembra un soggiorno? È sovraccarica di dispositivi, tecnologia o cose che non c’entrano nulla con la visione ideale o lo scopo di quello spazio? Il soggiorno è diventato una sala giochi o un ufficio? L’ufficio viene utilizzato come deposito? Ci sono giocattoli sparsi dappertutto e la casa sembra tutta una sala giochi? Mi piace chiamarlo “effetto straripamento”. Lo scopo di ogni spazio o camera straripa in un altro spazio.  

Facendo un passo indietro per guardare ogni spazio della casa con occhi critici alla ricerca della funzione unica e dello scopo degli spazi aiuterà a capire cosa cambiare.

Primo passo: piano d’azione 

Per ogni fase in questa serie inserirò delle azioni da compiere per rendere la casa davvero organizzata e semplice. Per questa settimana il compito è semplice: vai in ogni stanza e identifica la funzione e lo scopo principale degli spazi, la visione ideale di quello spazio e quail oggetti non servono più in detto spazio. 

Cosa ci servirà

  1. Blocco per scrivere
  2. Penna 

Azioni 

  1. Rinominare lo spazio: con l’aiuto di un blocco per scrivere, andate in ogni camera e identificate la funzione principale o lo scopo di ogni camera (es: se vi trovate in camera da letto, scrivete in alto nella pagina “Camera da letto” e così via)
  2. Identificare la funzione: sotto il nome delle camere, scrivete la funzione principale di quello spazio. (es: camera da letto – dormire, rilassarsi, ecc.)
  3. Identificare la propria visione: questa è la visione che avete di quello spazio. Siate creativi e descrivete con dei commenti quella stanza. Usate aggetti per descrivere le emozioni o i sentimenti che desiderate quella stanza mettano in risalto. (es: serenità, calma, riservato, sexy, romantico, accogliente, neutro)
  4. Identificare gli oggetti che non appartengono a quello spazio: dopo aver completato la descrizione dello spazio che volte creare, identificate gli oggetti che sono nella stanza e che non rispecchiamo la visione e la funzione principale della stanza. Siate precisi. Elencate gli oggetti, i mobili, i libri, tutto ciò che vedete che non è al suo posto e che non rispetta la funzione primaria dello spazio.  
  5. Fare spazio: lasciate parecchio spazio in fondo alla pagina. Man mano che andate da una camera all’altra e vedete qualcosa che può essere spostato in un altro spazio secondo la visione e le idee che vi siete datti, aggiungeteli in fondo a quella pagina.  

ESEMPIO

Nome camera: camera da letto

Funzione principale: dormire e trascorrere tempo con il partner

Visione dello spazio: un vero e proprio spazio dedicato al relax. Parole chiave: calma, toni freddi, romantici, linee pulite, nessun oggetto fuori posto, niente alle pareti, luce centrale poco usata, uno spazio da godere, per rilassarsi e per prendere il caffè.  

Oggetti che non vi appartengono:

  • La TV sulla parete non favorisce il relax e non consente di trascorrere tempo di qualità con il partner.
  • La sedia a dondolo nell’angolo è diventata un posto in cui lasciare i vestiti.
  • I giocattoli sembrano accumularsi in un angolo dell’armadio
  • Il mobile porta TV è usato per i dispositivi elettronici e come svuota tasche
  • I quadri alle pareti che non si adattano alla visione dello spazio
  • Perché quel dizionario è là?
  • Un monopattino nell’angolo della camera

Oggetti da spostare qui:

Passando di camera in camera, ogni oggetto che non appartiene a questo spazio ma che starebbe bene in questo spazio sarà aggiunto a questa sezione. 

[Traduzione dell’originale https://www.anorganizedlife.info/blog/2017/4/20/becoming-organized-step-one?rq=becoming%20organized di Lauren Tucker ]


5 Comments

  1. Sono una persona molto organizzata e ordinata, nonostante ciò leggo sempre questo tipo di articolo quando ne ho occasione perché scopro sempre qualcosa di interessante che non mettevo in pratica.

    "Mi piace"

Rispondi a Angela Monetta Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...