5 consigli per organizzare la casa di un freelance

Rimanere produttivi è una delle maggiori sfide per freelance, soprattutto quando si lavora da casa. Ma un po’ di organizzazione in casa può essere davvero utile per ottimizzare la produttività. Più sarà organizzato il tuo ambiente di lavoro più facile sarà concentrarsi sull’attività da svolgere. L’organizzazione della casa inizia con la gestione del tempo e una programmazione intelligente. Ecco alcuni consigli su come migliorare la produttività come freelance:

RIDURRE LE DISTRAZIONI

Quando si lavora da casa è importante ridurre le distrazioni il più possibile. Idealmente la postazione di lavoro deve essere lontana dalla TV o dal letto. Stabilire dei confini tra la zona di lavoro e quella del relax vi consentirà di entrare nella giusta mentalità lavorativa. Assicuratevi che la vostra postazione sia libera da ogni oggetto che possa distrarvi. Dovreste anche fissare delle linee generali per gli altri abitanti della casa. Stabilite un orario di lavoro in modo che nessuno vi disturbi.

ORGANIZZARE UNO SPAZIO DI LAVORO FUNZIONALE 

L’organizzazione dello spazio di lavoro dipende dal vostro tipo di lavoro. Avete bisogno di un’area per la produzione? Se avete abbastanza spazio in casa, prendete in considerazione l’idea di dividere l’ufficio in diverse zone di lavoro. Ciò vi aiuterà a organizzare le varie mansioni.

La comodità è una priorità quando si lavora da casa. Se dovete lavorare alla scrivania, prendete una sedia ergonomica che offra un idoneo supporto per la schiena. Ripulite la scrivania di ogni oggetto inutile e trovate spazio per riporre gli oggetti di uso quotidiano.

Avrete bisogno anche di un sistema di archiviazione per i documenti importanti in modo da non avere pile di documenti sulla scrivania. 

AGGIORNATE LA RETE INTERNET 

Una connessione internet ad alta velocità è essenziale per tutti i freelance che lavorano da casa. Aggiornare la vostra connessione vi consentirà di fare la differenza nella produttività e nell’organizzazione quotidiana.  

FISSARE UN PROGRAMMA 

Quando sei il tuo capo, puoi lavorare quando vuoi. Ma essere troppo flessibili non è sempre positivo. Se non si segue una routine appropriata, il rischio è di essere disorganizzati e di andare nel panico. La produttività aumenterà se si fissano orari e limiti di tempo per ogni giornata lavorativa. 

Per rimanere organizzati a casa, trattate il lavoro da freelance come ogni altro lavoro full-time. Scrivete un programma delle ore di lavoro per ogni giorno. Scegliete le ore in cui siete più produttivi. Se siete mattinieri potete inserire le vostre attività più importanti nelle prime ore del giorno.  

TENETE TRACCIA DEI VOSTRI COMPITI E RESPONSABILITÀ

Rimanere organizzati significa tenere il controllo delle proprie attività e responsabilità. Poiché non esiste un capo che vi dice cosa fare, siete voi che dovete pianificare.

Scrivete tutti gli obiettivi della settimana su una lavagna o un foglio grande. Mettetelo vicino alla vostra scrivania, in modo da avere sempre tutto davanti. Quali progetti e attività devono essere completati? Oltre agli obiettivi settimanali dovete scrivere una to-do-list all’inizio di ogni giornata lavorativa.

Al termine di ogni giornata di lavoro e di ogni settimana, controllate l’elenco per vedere se avete completato i vostri obiettivi. Se non ci siete riusciti, allora vuol dire che c’è qualcosa da cambiare. Potete modificare per migliorare la gestione del tempo e la programmazione.

Conclusioni:

Iniziate a organizzare la casa oggi. Con un’organizzazione della postazione di lavoro funzionale, internet veloce e una pianificazione dettagliata, sarete più concentrati durante la giornata. 

31 Comments

  1. Io ho fatto lo stesso. Lavorando a casa ho riorganizzato dove lavoro così che adesso mi sento molto più concentrata e molto più attenta è indispensabile per un lavoro riuscito.

    "Mi piace"

  2. in questo periodo che si lavora da casa per necessità, è bene essere ben organizzati per non stressarsi troppo. L’organizzazione è tutto in qualsiasi settore

    "Mi piace"

  3. Quando lavoro da casa anche io cerco sempre di darmi un programma preciso e rispettarlo senza distrazioni: mi aiuta a lavorare meglio e a produrre di più!

    "Mi piace"

  4. I tuoi consigli sono decisamente utili, in questi giorni sto lavorando sul blog che per ora rimane un hobby ma mi rendo conto che vista la diversità di cose da fare, essere organizzati è fondamentale!

    "Mi piace"

  5. Fondamentale questa guida ora per chi fa smartworking, le tentazioni sono ovunque e lavorare non stop è sempre ardua, per questo da qualche tempo mi sto affidando al mio bullet journal è un metodo inventato da Ryder Carrol, ma al contrario di molti che lo usano in maniera errata e solo per moda, a me ha cambiato davvero il modo di lavorare e tenere traccia del passato, mi ha aiutata molto a essere più produttiva nel presente e di prganizzare l’immediato futuro, questa tua guida aggiunge una nota di colore in più bell’articolo.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie Katrin! Credo che ognuno di noi abbia necessità di fare proprio un metodo piuttosto che un altro. Personalmente cerco di integrare tutto ciò che trovo in rete, e anche offline, per ottimizzare organizzazione e produttività. L’importante che il metodo usato sia consono alle nostre esigenze. Ho sentito parlare del bullet journal, e pensato più volte di usare questo metodo, ma non sono davvero entrata nel meccanismo.

      Piace a 1 persona

  6. E’ fondamentale avere uno spazio organizzato e ordinato in modo tale da avere anche la mente ordinata e lavorare meglio. Purtroppo, però, non è sempre facile ricavarsi un ambiente proprio per questioni di spazio. Per quanto riguarda il ridurre le distrazioni, a volte, mentre studio, a me distrae anche il muro bianco 🤣🤣

    "Mi piace"

    1. Ti capisco perfettamente! Sono anni che cerco di organizzarmi gli spazi, ma non è sempre facile e ogni volta cambia secondo i periodi. Per me ad esempio, la gestione di tutto cambia da una stagione all’altra per esigenze personali e familiari.

      "Mi piace"

  7. Io che ho sempre lavprato fuori casa ora che mi ritrovo a far lezioni a casa ho dovuto ricreare un mio spazio e ho dovuto comprare una lavagna per far vedere le lezioni ai miei alunni, in pratica una stanza è diventata aula

    "Mi piace"

  8. La mia postazione lavorativa è in sala (casa piccola di 70m2, quindi se non in sala, mi rimane camera o cucina) va da se che ho davanti la tv e spesso la tengo accesa… per il resto però ci sono, ma posso migliorare. Grazie dei consigli ❤

    "Mi piace"

  9. Li trovo consigli molto utili. L’organizzazione è fondamentale, io scrivo tutto su un’agenda o sui post it di fronte al pc, così evito di scordare le cose.

    "Mi piace"

  10. Hai ragione l’organizzazione è fondamentale, anche se io sono disordinata di natura. Però dove lavoro mi sono organizzata. Il foglio con le cose da fare no, tutto nel pc.

    "Mi piace"

  11. Io lavoro da casa da molto e oramai sono rodata, ma giusto l’altro giorno una mia amica che per la situazione si trova a lavorare da casa mi ha detto di avere un sacco di distrazioni e mi chiedeva istruzioni, il tuo articolo arriva al momento giusto e glielo ho suggerito.

    "Mi piace"

  12. Io in questo periodo non ho fatto smart working. Il mio lavoro non lo prevede però la mia amica è una freelance e le passerò il tuo articolo dove dai ottimi consigli.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...